Argomento Selezionato: Sicurezza
anteprima Daesh: il terrorismo che si fece Stato 28-12-2015

Lo Stato Islamico rappresenta molto più di un'organizzazione terroristica. Una sorta di proto-stato o stato nascente ben strutturato ed organizzato sul territorio. Da questo punto di vista l'organizzazione di Al Baghdadi è veramente un soggetto "interessante", da studiare, ed estremamente innovativo rispetto alle classiche organizzazioni terroristiche o di guerriglia. Forse, solo le Tigri Tamil in Sri Lanka, all'apice della loro forza, hanno potuto rappresentare qualcosa di simile. Per cercare di capire di più sul Daesh ci siamo rivolti all'On. Mnaciulli, Presidente della Delegazione italiana presso l'Assemblea Parlamentare della NATO

a cura di Pietro Batacchi
anteprima Mediterraneo e sicurezza: più navi per l'Italia 03-12-2015

Lunedì 30 novembre si è svolta presso Palazzo Rondinini (Roma) una conferenza organizzata dallo IAI (Istituto Affari Internazionali) sulla sicurezza nel Mediterraneo e l'Italia. Un tema quanto mai importante alla luce delle profonde trasformazioni che stanno interessando tutta la regione e dei rischi che da questa emanano. L'evento ha fatto da cornice alla presentazione dell'ottimo studio realizzato dalla IAI "La sicurezza nel Mediterraneo e l'Italia", curato da Michele Nones e Alessandro Marrone, ed agli interventi del Capo di Stato Maggiore della Marina Amm. Giuseppe De Giorgi, del Presidente della Commissione Difesa del Senato Nicola La Torre, dell'Amministratore Delegato di Fincantieri Dott. Giuseppe Bono, e del Prof. Vittorio Emanuele Parsi e dello stesso Alessandro Marrone

a cura di Pietro Batacchi
anteprima Su-24 abbattuto: come reagirà Putin? 24-11-2015

L'abbattimento del bombardiere tattico russo Su-24 da parte di caccia F-16 turchi, le cui dinamiche non sono ancora chiare, pone la grande questione del se e come la Russia reagirà. Per Mosca si tratta sicuramente di un brutto colpo, una "pugnalata alla schiena da parte dei compici dei terroristi" l'ha definita Putin, ma difficilmente una potenza come la Russia si lascerà andare a reazioni isteriche, dettate dall'emozione del momento

a cura di Pietro Batacchi
anteprima Il terrorismo colpisce anche il Mali 20-11-2015

Nonostante gli accordi di pace di Algeri tra ribelli tuareg e Governo, firmati la scorsa estate ad Algeri, la situazione in Mali continua ad essere di grande instabilità e l'attacco in corso contro l'hotel Radisson di Bamako lo dimostra. Del resto nel Paese operano diversi gruppi jihadisti. Il principale è Al Qaeda nel Maghreb Islamico (AQMI). Nata originariamente in Algeria sulle ceneri del Gruppo Salafita per la Predicazione ed il Combattimento, il gruppo ha ramificazioni in tutta la regione del Sahel, dal Mali, al Niger alla Mauritania

a cura di Pietro Batacchi
anteprima Parigi di nuovo sotto attacco 14-11-2015

Dopo gli attacchi terroristici dello scorso gennaio contro la sede del giornale satirico Charlie Hebdo ed un supermarket ebraico, Parigi torna nel mirino del terrore. E questa volta, però, le dimensioni ed il bilancio sono ben maggiori di quelli di inizio anno. Si parla di 126 vittime e decine e decine di feriti, più 8 terroristi morti

a cura di Pietro Batacchi
anteprima Italia e Libia. Sale la tensione 02-11-2015

Per il momento, a fare le spese della nuova tensione tra Roma e il Governo libico di Tobruk, internazionalmente riconosciuto, ma poco propenso a limitare agli avversari di ISIL o di Tripoli la propria retorica nazionalista, sono state le tombe del cimitero italiano di Tripoli, nuovamente danneggiate. Ieri tuttavia, le denuncia da parte delle autorità di Tobruk, relativa al presunto sconfinamento di 3 navi da guerra italiane impegnate nell’Operazione EUNAVFORMED (innestatasi sulla MARE SICURO varata 6 mesi fa), e seccamente negato dal ministero della Difesa italiano in una nota dai toni inequivocabili, ha riacceso l’attenzione sulle regole d’ingaggio e sui rischi della missione navale internazionale al largo delle coste libiche

a cura di Giuliano Da Frè
  1 2 3 4 5 6 7 8 Next >>