LEONARDOFincantieri
Viaggi RID
Argomento Selezionato: Mare
anteprima logo RID Malta: firmato il contratto per il nuovo OPV italiano

Si è svolta la cerimonia ufficiale di firma del contratto (del valore di 35 milioni di euro) al Cantiere Navale Vittoria di Adria (Rovigo) per la fornitura di un nuovo pattugliatore da 75 metri di lunghezza e 1.800 t di dislocamento, destinato a divenire la nuova nave ammiraglia della componente navale del Maritime Squadron-Armed Forces of Malta, la componente navale delle Forze Armate maltesi. In passato la cantieristica italiana aveva fornito diverse unità a Malta, a partire da alcune motovedette BAGLIETTO negli anni ’50: rapporti rafforzati dall’avvio nel 1973 della Missione Italiana di Collaborazione nel Campo della Difesa, con il trasferimento di materiale di seconda mano. Più di recente, Malta ha acquistato RHIB tipo INTERCEPTOR della FB di Annone Brianza, 2 vedette SUPERVITTORIA-800 realizzati 20 anni fa proprio dal Cantiere Navale Vittoria, e infine il pattugliatore P-61, tipo SAETTIA Mk-3 da 53 metri e 390 t con ponte di volo per elicotteri AW-139, consegnato nel 2005 da Fincantieri, che nel 2016-2017 ne ha poi curato l’ammodernamento e la rimotorizzazione. Attualmente, l’unità più grande della flottiglia maltese è il P-62, un OPV costruito nel 1979, e ceduto dall’Irlanda nel 2015, da 1.000 t ma privo di ponte di volo. Il P-71 che sarà realizzato ad Adria avrà dimensioni maggiori, e un design estremamente avanzato. Lungo quasi 75 metri e largo 13, con un dislocamento p.c. di 1.800 t, disporrà a poppa di un ampio ponte di volo privo di hangar ma con una postazione di rifornimento per elicotteri tipo AW-139, mentre nella zona sottostante troverà alloggio un RHIB da 9 metri, con rampa di lancio e spazi e accessi anche per lo sbarco/imbarco di uomini e materiali. Un secondo RHIB (entrambe le imbarcazioni raggiungono i 40 nodi) sarà alloggiato in una stazione laterale, a dritta. La plancia di comando sarà del tipo integrato con visione a 360°, e l’elevato livello di automazione permetterà di limitare l’equipaggio a 50 effettivi. A proravia sarà presente una torre a controllo remotizzato per una mitragliera da 25 mm, cui si aggiungeranno mitragliatrici da 12,7 e 7,62 mm in varie postazioni manuali; la sensoristica comprenderà un radar 2D per la sorveglianza, apparati per il soccorso SAR e le comunicazioni satellitari: ovviamente gli ampi spazi disponibili permetteranno successive implementazioni. La propulsione è affidata a 2 diesel integrati da 2 motori elettrici, che garantiranno una velocità di 20 nodi, con ampia autonomia e grande maneggevolezza. Il contratto era già stato assegnato a ottobre 2018, nell’ambito di una gara avviata nel 2016 cui hanno partecipato 10 concorrenti. I costi saranno coperti per il 75% dall’Unione Europea, nell’ambito del programma 2014-2020 per il controllo delle frontiere. La costruzione dell’unità inizierà a primavera, e la consegna è prevista nel secondo semestre del 2020.

anteprima logo RID MARTE MK2/N per la Marina del Kuwait?

MBDA Italia è stata formalmente invitata a negoziare la fornitura di missili antinave leggeri MARTE MK2/N alla Marina del Kuwait. Le trattative sono in corso. La fornitura, in particolare, riguarderebbe le motomissilstiche P-37 classe UM AL MARADIM  - progetto COMBATTANTE I da 42 m e 245 t – sulle quali i MARTE MK2/N andrebbero a rimpiazzare gli attuali SEA SKUA in un allestimento con 2 lanciatori binati. Il MARTE MK2/N equipaggia anche le motomissilistiche classe GHANNATA della Marina degli Emirati Arabi Uniti.

anteprima logo RID In Brasile per le TAMADARE'

Nell’ambito delle iniziative rivolte alla gara indetta dalla Marina Brasiliana per la costruzione di 4 corvette classe TAMANDARE', Fincantieri ha lanciato un road show finalizzato al coinvolgimento dell’industria del Paese, per promuovere la creazione e lo sviluppo dell’indotto nella catena delle piccole e medie imprese locali e nazionali. Il road show è iniziato ieri dalla città di Recife, in cui ha sede il cantiere Vard Promar di Fincantieri, e ha visto la partecipazione, tra gli altri, del Ministro della Difesa Elisabetta Trenta, che ha anche effettuato una visita dello stabilimento. Le tappe successive saranno il 30 a Rio de Janeiro e il 6 febbraio a Sao Paulo. Lo scorso ottobre Fincantieri è stata selezionata nella short list dei concorrenti per la gara promossa dalla Marina Brasiliana, del valore di circa 1,6 miliardi di euro, che dovrebbe concludersi a marzo con la selezione del cantiere costruttore. L’Amministratore delegato di Fincantieri Giuseppe Bono ha dichiarato: “L’elemento che distingue la nostra offerta è il coinvolgimento dell’industria brasiliana per un possibile inserimento nella supply chain di Fincantieri delle aziende locali, che diventerebbero quindi potenziali fornitori non solo per il progetto TAMANDARE', ma anche per futuri programmi navali. Entrare in un business più ampio e strategico rappresenterebbe un passo decisivo per l’economia del Paese in una prospettiva di crescita”. Bono ha concluso: “Voglio pertanto ringraziare il Ministro Trenta, che ha scelto di essere presente oggi all’avvio della nostra iniziativa, testimoniando in questo modo l’attenzione alle nostre attività anche all’estero”. Fincantieri da anni investe in Brasile ed ha già supportato la Marina locale nello sviluppo preliminare del progetto TAMANDARE' (fattore, questo, che non può che avvantaggiare l'offerta italiana, comprensiva di un importante contributo anche da parte di Leonardo). Con l’acquisizione di Vard nel 2013 Fincantieri è presente in Brasile, nello stato di Pernambuco, con l’importante sito produttivo di Promar nel quale ha già investito quasi 100 milioni di euro.

anteprima logo RID Nave MARGOTTINI in Medio Oriente

Oggi la Fregata Europea Multi Missione (FREMM) CARLO MARGOTTINI è partita dalla base navale di La Spezia, per iniziare una campagna navale, di cui RID è media partner, che la vedrà impegnata in Oceano Indiano, Medio Oriente e Mare Arabico (MOMA) per svolgere attività di presenza e sorveglianza a tutela delle linee di traffico marittimo di interesse nazionale. La campagna rientra, inoltre, nell’ambito delle attività  svolte nel settore della cooperazione internazionale e del dialogo tra i Paesi dell’area con cui l’Italia intrattiene importanti rapporti politico-diplomatici, economici ed industriali, rappresentando, dunque, un'importante occasione per promuovere in modo integrato il “Sistema Paese”, affiancando e supportando le attività di importanti rappresentanti dell’industria nazionale per la difesa come Fincantieri, Leonardo, MBDA ed Elettronica, la cui collaborazione con la Marina Militare e la Difesa ha reso possibile la stessa campagna. Nave MARGOTTINI farà tappa a Karachi (Pakistan), dove prenderà parte all’esercitazione AMAN 2019 con la marina pakistana insieme ad altri 19 paesi, ad Abu Dhabi dove parteciperà alla “Naval Defence Exhibition” (NAVDEX 2019) nell’ambito dell’“International Maritime Defence Exhibition & Conference” (IDEX 2019), a Kuwait City (Kuwait), a Damman (Arabia Saudita) e a Muscat (Oman).  La partecipazione di Nave MARGOTTINI a IDEX-NAVDEX 2019 dimostra l'attenzione della Marina Militare verso gli sviluppi tecnologici e il ruolo che ricopre nelle collaborazioni con l'industria nazionale nella progettazione e realizzazione di piattaforme e sistemi avanzati quali le unità della classe FREMM. Attualmente, in tutto il Medio Oriente ed oltre si registra una grande interesse per il design FREMM (e non solo) con ottime prospettive commerciali.

anteprima logo RID La Marina Cinese continua a crescere

Continua senza soste la crescita della People Liberation Army Navy, che ha già immesso in servizio due nuove unità maggiori, pochi giorni dentro al nuovo anno. Le nuove realizzazioni cinesi sono sempre più grandi e capaci, e non si fa mistero dell'aver messo l'US Navy nel mirino. 

anteprima logo RID La Cina e i sottomarini di Taiwan

Taiwan vuole una classe di nuovi sottomarini costruiti localmente, ma ha bisogno di parter internazionali con esperienza. Pechino, che è già riuscita ad impedire l'acquisto di sottomarini costruiti all'estero, vuole stroncare anche questa iniziativa. 

  1 2 3 4 5 6 7 8 Next >>