LEONARDO RID Articoli Mese Fincantieri Viaggi
Notizie a cura di RIDlogo RID
anteprima logo RID Presente e futuro degli UUV

La diffusione dei mezzi unmanned è ormai un trend consolidato in tutti gli ambienti operativi. Il settore subacqueo non fa eccezione, ed è infatti caratterizzato da un fiorire di nuovi progetti che rispondono a requisiti operativi sempre più ambiziosi.

anteprima logo RID La pistola mitragliatrice PMX

La nuova pistola mitragliatrice Beretta PMX in calibro 9x19 Parabellum, che è già stata adottata dai Carabinieri, ha l’onore e l’onere di rinverdire i successi della PM-12 in un segmento, quello dei mitra, davvero competitivo. L’arma ha molte qualità quali la leggerezza, l’ergonomia e la sicurezza.

anteprima logo RID Consegnati il 60° e 61° A-400M

In occasione del 20° anniversario dell'OCCAR, Airbus ha consegnato nello stesso giorno il 60° e 61° A-400M. I velivoli sono stati ricevuti da Germania e Francia, le cui flotte arrivano così, rispettivamente, a 18 e 14 esemplari.

anteprima logo RID F-22: caccia assoluto (e incompreso)

Quando nei primi anni ’80 l’USAF cominciò a elaborare i requisiti operativi del futuro ATF (Advanced Tactical Fighter) da cui sarebbe nato l’F-22, i nemici di riferimento non potevano che essere l’Unione Sovietica e il Patto di Varsavia.

anteprima logo RID In volo sul KC-767A del 14° Stormo

Lo scorso 19 marzo, grazie a Boeing Italia, RID ha avuto la possibilità di effettuare un volo su una delle aerocisterne KC-767A del 14° Stormo dell'Aeronautica Militare e di osservare da vicino le operazioni di rifornimento in volo di un C-27J eseguite da un altro tanker. 

anteprima logo RID Il nuovo U-212 NFS per la Marina Militare

Dopo l’approvazione del relativo finanziamento da quasi un miliardo di euro, annunciato poche settimane fa dal Ministro della Difesa Roberta Pinotti, entro quest’anno verrà firmato il contratto per l'acquisizione dei 2 nuovi U-212 NFS (Near Future Submarine) per la Marina Militare. I battelli saranno un po' più lunghi degli U-212A (nella foto il TODARO), ma, soprattutto, avranno un maggiore contenuto industriale italiano. Per esempio, la guerra elettronica, comprendente anche la parte CEMS, sarà di Elettronica. La propulsione sarà AIP, basata sempre sulle celle PEM della Siemens, ma con batterie agli ioni-litio di produzione italiana. Ulteriori dettagli e approfondimenti su RID 5/18.

  1 2 3 4 5 6 7 8 Next >>