LEONARDO
RID Articoli Mese
Argomento Selezionato: Sicurezza
anteprima logo RID Su-24 abbattuto: come reagirà Putin?

L'abbattimento del bombardiere tattico russo Su-24 da parte di caccia F-16 turchi, le cui dinamiche non sono ancora chiare, pone la grande questione del se e come la Russia reagirà. Per Mosca si tratta sicuramente di un brutto colpo, una "pugnalata alla schiena da parte dei compici dei terroristi" l'ha definita Putin, ma difficilmente una potenza come la Russia si lascerà andare a reazioni isteriche, dettate dall'emozione del momento

anteprima logo RID Il terrorismo colpisce anche il Mali

Nonostante gli accordi di pace di Algeri tra ribelli tuareg e Governo, firmati la scorsa estate ad Algeri, la situazione in Mali continua ad essere di grande instabilità e l'attacco in corso contro l'hotel Radisson di Bamako lo dimostra. Del resto nel Paese operano diversi gruppi jihadisti. Il principale è Al Qaeda nel Maghreb Islamico (AQMI). Nata originariamente in Algeria sulle ceneri del Gruppo Salafita per la Predicazione ed il Combattimento, il gruppo ha ramificazioni in tutta la regione del Sahel, dal Mali, al Niger alla Mauritania

anteprima logo RID Parigi di nuovo sotto attacco

Dopo gli attacchi terroristici dello scorso gennaio contro la sede del giornale satirico Charlie Hebdo ed un supermarket ebraico, Parigi torna nel mirino del terrore. E questa volta, però, le dimensioni ed il bilancio sono ben maggiori di quelli di inizio anno. Si parla di 126 vittime e decine e decine di feriti, più 8 terroristi morti

anteprima logo RID Italia e Libia. Sale la tensione

Per il momento, a fare le spese della nuova tensione tra Roma e il Governo libico di Tobruk, internazionalmente riconosciuto, ma poco propenso a limitare agli avversari di ISIL o di Tripoli la propria retorica nazionalista, sono state le tombe del cimitero italiano di Tripoli, nuovamente danneggiate. Ieri tuttavia, le denuncia da parte delle autorità di Tobruk, relativa al presunto sconfinamento di 3 navi da guerra italiane impegnate nell’Operazione EUNAVFORMED (innestatasi sulla MARE SICURO varata 6 mesi fa), e seccamente negato dal ministero della Difesa italiano in una nota dai toni inequivocabili, ha riacceso l’attenzione sulle regole d’ingaggio e sui rischi della missione navale internazionale al largo delle coste libiche

anteprima logo RID Rapporto mensile OSDIFE sugli eventi CBRNe

L’Osservatorio Sicurezza e Difesa CBRNe, in collaborazione con il CUFS - Centro Universitario di Formazione per la Sicurezza dell’Università degli Studi della Repubblica di San Marino e con il Dipartimento di Ingegneria Elettronica dell’Università di Roma “Tor Vergata”, nell’ambito delle attività volte al contributo per la promozione del confronto, dibattito e scambio di capacità, competenze ed esperienze relative alle politiche di sicurezza e difesa territoriale, pubblica il nuovo Report sugli Eventi CBRNe in Italia, in Europa e nel Mondo relativo al mese di Settembre 2015

anteprima logo RID Yemen: la guerra dimenticata

In queste settimane sono proseguite le operazioni aeree e terrestri della coalizione di Paesi arabi, guidati dall’Arabia Saudita, contro i ribelli Houthi e le unità dell’Esercito yemenita fedeli al deposto Presidente Saleh. L’offensiva aerea, inquadrata nell’Operazione DECISIVE STORM, prima e RESTORING HOPE, poi, e quella terrestre partita durante l’estate (GOLDEN ARROW), hanno permesso alla coalizione di riconquistare diverse zone vicine allo strategico stretto di Bab al-Mandeb, in particolare il villaggio di Dhubab, la città di Aden