a cura della Rivista Italiana Difesa
Ri/morto Belmokhtar data: 28-11-2016 a cura di: Andrea Mottola

Secondo alcune fonti d'oltreoceano, il leader di Al Qaeda nel Maghreb Islamico - AQMI Mokhtar Belmokhtar sarebbe tra le vittime del raid effettuato da 2 RAFALE C del Armèe de l'Air nella tarda serata dello scorso 14 novembre nei pressi di al-Birak, nel Fezzan, 80 km a nord di Saba. In un primo momento si pensava che l'operazione franco-americana, avvenuta con il fondamentale supporto ISR di un drone RQ-4 GLOBAL HAWK dell'USAF decollato da Sigonella, avesse come obiettivo l'eliminazione di uno dei principali luogotenenti di Belmokhtar in Libia, Abu Talha El Hasnaoui. Sebbene la morte del leader di AQMI sia stata annunciata almeno 3 volte negli ultimi 2 anni, trapela un certo ottimismo sull'esito dell'operazione sia a Parigi che a Washington, ferma restando l'assenza, al momento, di qualsiasi conferma ufficiale. Indipendentemente dall'esito del raid, quello del 14 novembre rappresenta un ulteriore esempio dell'accrescimento nella collaborazione nella pianificazione di operazioni antiterrorismo e nella condivisione di intelligence tra Francia e Stati Uniti, collaborazione che ha visto un notevole incremento dopo gli attacchi di Parigi dello scorso anno.


Condividi su: