a cura della Rivista Italiana Difesa
Primo volo STOVL per l'F-35B italiano data: 31-10-2017 a cura di: Pietro Batacchi

E' stato effettuato ieri il primo volo in modalità STOVL (decollo corto e atterraggio verticale) del primo F-35B italiano prodotto nello stabilimento di Cameri (foto Almos Castellazzi,  Cameri). Finora il velivolo, che aveva volato per la prima volta la settimana scorsa, era stato provato soltanto in modalità convenzionale. Per la precisione il test ha visto il velivolo effettuare un decollo corto ed un atterraggio convenzionale, ma anche provare la manovra di hovering. A tal proposito ulteriori dettagli verranno forniti nelle prossime ore. L’F-35B è caratterizzato dal rivoluzionario Lift System di Rolls Royce che si compone della grande ventola di sostentamento, di un massiccio albero di trasmissione, di ugelli più piccoli sulle semiali e della condotta di scarico orientabile verso il basso associata al motore Pratt & Whitney F-135. Non è ancora noto se il velivolo in questione verrà consegnato alla Marina Militare o all'Aeronautica Militare che, al momento, hanno pianificato di acquisire 15 F-35B ciascuna per un totale di 30 STOVL. L'aereo in questione, che è il nono realizzato da Leonardo nello stabilimento di Cameri, sarà consegnato alla Difesa italiana entro l'anno. Sempre entro la fine del 2017 verrà consegnato anche il decimo F-35 - in variante convenzionale, F-35A - prodotto dalla linea di Cameri, di proprietà della Difesa italiana ma affittata ad un Raggruppamento Temporaneo d'Impresa comprendente Leonardo e Lockheed Martin.


Condividi su: