LEONARDO RID Articoli Mese Fincantieri Viaggi Avio Corso FI
logo Marina Militarea cura della Marina Militare
RID - Rivista Italiana Difesa 11-12-2017 Il cacciamine Crotone rientra dopo attività NATO data: a cura di:

Si è da poco conclusa la partecipazione di nave Crotone al Secondo Gruppo di Contromisure Mine della NATO (Standing NATO Maritime Group 2 - SNMCMG2).

La SNMCMG2 è una forza marittima multinazionale integrata composta da navi appartenenti a diverse nazioni alleate, che si addestrano ed operano insieme, e che sono permanentemente disponibili per portare a termine missioni NATO con competenze specifiche nella lotta alle mine navali.

Per circa settanta giorni, il cacciamine Crotone è stato inserito nella SNMCMG2, navigando dal mar Tirreno ai Dardanelli e partecipando ad una serie di esercitazioni internazionali quali la “Brilliant Mariner” nelle acque antistanti Tolone, l’esercitazione "NIRIIS 17” nelle acque del Mar Egeo e la “NURSET 17” nello stretto dei Dardanelli.

Nave Crotone ha navigato per più di 3000 miglia nautiche, toccando i porti di nazioni quali Francia, Albania, Grecia e Turchia e collaborando con numerose Marine Militari, in particolar modo nell’ambito delle attività addestrative di contromisure mine e NEO (Non-combatant Evacuation Operations).

Il gruppo NATO, sotto la guida della “flag ship” inglese HMS Enterprise, ha visto la partecipazione di unità cacciamine di diversa nazionalità, quali le navi turche TCG Alanya e TCG Edermit, le nave greca HS Evropi, la nave bulgara BS Shkval e la nave inglese HMS Pembroke.

Non sono, inoltre, mancate collaborazioni con unità navali albanesi, israeliane e con il Secondo Gruppo Navale Permanente della NATO (Standing NATO Maritime Group 2 - SNMG2), sotto il comando della nave anfibia inglese HMS Ocean.

Il cacciamine Crotone, attraversato il Canale di Corinto, è di rientro verso le coste italiane per raggiungere la base navale di La Spezia, suo abituale porto di assegnazione.


Condividi su: