LEONARDO RID Articoli Mese Fincantieri Viaggi
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 08-02-2018 CFT per gli F-15C dell'Air National Guard data: a cura di:

Alcune immagini, pubblicate lo scorso 5 febbraio dalla Boeing, confermano che l'USAF ha iniziato ad equipaggiare i propri caccia da superiorità aerea F-15C/D EAGLE con conformal fuel tanks (CFT) per incrementare la quantità di carburante e di carico bellico trasportabile. Il primo reparto a riceverli è stato il 159th Fighter Wing "Bayou Militia" della Louisiana Air National Guard, di stanza a New Orleans. Un F-15C di questa unità ha effettuato il primo volo, della durata di circa 2 ore sul Golfo del Messico, lo scorso 31 gennaio. L’upgrade è stato finanziato tramite la NATO Support and Procurement Agency che ha consentito una maggiore rapidità di esecuzione (circa 10 mesi) rispetto alle tradizionali agenzie statunitensi. Secondo quanto comunicato dalla stessa Boeing, la produzione dei CFT è affidata in subappalto alla Israel Aerospace Industries che, del resto, si occupa della produzione e dell’integrazione dei CFT sugli F-15 israeliani dagli anni 80. L’upgrade previsto dal montaggio dei CFT si inserisce nell’ambito del programma EAGLE 2040C – del valore di 12 miliardi di dollari - riguardante gli F-15C/D dell’Air Force e, del meno noto, programma PADE (Persistant Air Dominance Enabler), riservato agli EAGLE dell’Air National Guard, che prevede, appunto, l’integrazione su 105 F-15C dell’ANG di altrettanti set CFT, comprendenti ognuno una coppia di guide/attacchi Multi-Rail Missile Launcher per 4 missili aria-aria BVR AIM-120 AMRAAM, ad un costo di 441 milioni di dollari. Attualmente, tali programmi hanno una garanzia di finanziamenti che li copre fino al 2025 e includono, oltre ai CFT che aggiungono circa 12.000 libbre di carburante alle 13.850 trasportate iinternamente, una serie di aggiornamenti, alcuni dei quali già realizzati, come il sistema di puntamento del casco Joint Helmet Mounted Cueing System (JHMCS), altri ancora da finalizzare, tra cui la dotazione di un nuovo computer di missione basato sul pacchetto software Suite 9 e su un nuovo processore ADCP II (Advanced Display Core Processor), una nuova suite di contromisure elettroniche ed un IRST.


Condividi su: