LEONARDO
RID Articoli Mese
logo Esercito Italianoa cura dell'Esercito Italiano
RID - Rivista Italiana Difesa 15-03-2018 Nuovo veicolo per gli Incursori data: a cura di:

Nei giorni scorsi due Incursori del 9° Reggimento d’Assalto Paracadutisti “Col Moschin” hanno frequentato, negli Stati Uniti d’America, un corso di formazione sul nuovo veicolo d’assalto veloce, di prossima acquisizione ,“Flyer 72 GMV 1.1”. 

Il corso, suddiviso in due fasi, ha preparato il personale sia sulla manutenzione ordinaria, sia all’impiego del mezzo in condizioni fuori strada e in ambiente desertico. Durante la frequenza del corso, sono state condotte prove pratiche di risoluzione problemi, cambio gomme, superamento ostacoli, soccorso e autosoccorso di vario genere, oltre alla guida con scarsa visibilità diurna e notturna.

Gli Incursori partecipanti, si occuperanno della formazione degli Incursori in Patria quando i nuovi veicoli saranno distribuiti. Questo nuovo mezzo è il naturale sostituto del Land Rover Veicolo Assalto Veloce (VAV), ormai in servizio da oltre quindici anni. Il Flyer nasce da una esigenza specifica delle Forze Speciali americane e il 9° Reggimento è tra le prime unità nel mondo ad essere dotato di questo nuovo veicolo.

L’attività ha consentito la costituzione di un collegamento tecnico con la ditta costruttrice che, attraverso rapporti periodici, garantirà costanti aggiornamenti utili al progressivo ulteriore sviluppo del veicolo.

Il Flyer è un veicolo ad alta mobilità, concepito per missioni di ricognizione in profondità ed assalto veloce predisposto per tutti gli apparati radio ed armi di reparto in dotazione agli Incursori. Il veicolo può essere aviolanciato, trasportato all’interno di aerei ed elicotteri (CH47F) militari in dotazione all’Esercito e all'Aeronautica Militare, trasportato con il gancio baricentrico degli elicotteri da trasporto e, altresì, consentirà al Reparto di implementare la mobilità nella proiezione strategica. Nelle fasi successive di fornitura del veicolo è previsto anche un corso per la formazione dei meccanici al fine di qualificare il personale preposto alla manutenzione ordinaria e straordinaria.


Condividi su: