LEONARDO
RID Articoli Mese
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 18-04-2018 Il libro bianco olandese data: a cura di:

Lo scorso 26 marzo, l’Olanda ha presentato il piano di spesa quindicennale per la difesa. Il documento stabilisce la precisa volontà di incrementare le capacità delle 3 FFAA con il procurement di nuovi materiali e sistemi d’arma e la modernizzazione di quelli acquisiti in tempi più recenti. Secondo quanto previsto dal libro bianco, il budget della difesa subirà un incremento generale che partirà dal 2019, con un aumento di 1,2 miliardi di euro (dagli 8,82 stanziati in precedenza ai 10,06, pari all’1,29% del PIL), seguito da 1,4 miliardi nel 2020 (da 8,82 miliardi a 10,27) e, a partire dal 2021, l’obiettivo è di incrementare gli stanziamenti per la difesa di 1,5 miliardi di euro ogni anno. Per la Marina, il piano quindicennale prevede il finanziamento di 5 miliardi destinati al rimpiazzo della flotta di 4 sommergibili classe WALRUS (2,5 miliardi di euro), probabilmente con battelli sviluppati dal progetto svedese A26, e delle attuali fregate multiruolo AAW DE ZEVEN PROVINCIEN (2,5 miliardi), per le quali, dalla fine del 2018, è previsto un aggiornamento di mezza vita (AMV) per il quale vengono stanziati 100-250 milioni. I contratti per la costruzione dei nuovi sottomarini dovrebbero essere firmati nel 2021, con varo del primo battello nel 2027, mentre per la prima fregata si attende ancora la definizione dei requisiti, ma se ne ipotizza la consegna nel 2029. Passando all’Esercito, la maggior parte degli stanziamenti è destinata all’AMV – previsto nel 2021 – ed alla successiva sostituzione - a partire dal 2033 - dei 382 blindati multiruolo FENNEK, ad una cifra variabile tra 1 e 2.5 miliardi di euro. Inoltre, più di 1 miliardo viene allocato per l’AMV dei 148 veicoli da combattimento di fanteria CV9035NL, previsto per il 2022, per l’acquisizione di una nuova capacità anticarro a breve e medio raggio dal 2025 e per l’acquisto di nuovi obici semoventi al posto dei 56 PZH-2000, prevista per il 2031. Per quanto riguarda l’Aeronautica, nel documento l’Olanda conferma l’acquisto di 37 F-35A, con i primi velivoli che entreranno in servizio effettivo all’inizio del 2019. Per il loro procurement sono stanziati 2,6 miliardi di euro, a cui vanno aggiunti 200 milioni per “l’integrazione di armi aria-suolo strategiche e tattiche”, con probabile riferimento all’integrazione anche per i LIGHTNING II olandesi della capacità di trasporto e sgancio delle bombe nucleari B-61-12, capacità già in possesso – in casi di particolari necessità - degli attuali F-16. Una cospicua parte degli stanziamenti – voce sempre variabile tra 250 milioni e 1 miliardo - viene dedicata all’acquisizione di 14 elicotteri da trasporto medio-pesante CH-47F CHINHOOK, che sostituiranno gli attuali 11 CH-47D a partire dal 2020, mentre gli attuali CH-47F in servizio verranno ammodernati.

Ulteriori approfondimenti su RID 5/18


Condividi su: