LEONARDO
RID Articoli Mese
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 27-07-2018 Consegnato nuovo lotto di F-15SA data: a cura di:

Il 23 luglio è partito il volo di trasferimento di un nuovo lotto di 5 cacciabombardieri tattici F-15SA (SAUDI ADVANCED, versione saudita dello STRIKE EAGLE) destinati all’Aeronautica saudita. Gli aerei, partiti da St. Louis con 3 aerocisterne al seguito, dopo una sosta effettuata a Lakenheath hanno proseguito il loro volo fino alla base di Tabuk, sede del 29° Squadrone. Tale trasferimento fa seguito a quello di 4 apparecchi avvenuto, con le stesse modalità e rotta, lo scorso 14 maggio. A differenza degli F-15E STRIKE EAGLE, gli F-15SA sono dotati di serbatoi conformali, sistemi di controllo fly-by-wire, ed equipaggiati con un nuovo radar AESA APG-63V3, un abitacolo completamente digitalizzato, e sono dotati di sistema per il puntamento del bersaglio montato su casco Helmet Mouted Cueing System, nonché di una nuova suite EW Digital Electronic Warfare System/Common Missile Warning System (DEWS/CMWS) ed un IRST. Inoltre, gli F-15SA sono in grado di trasportare un’ampia panoplia di armi aria-aria (missili AIM-120C7 AMRAAM a medio raggio ed AIM-9X SIDEWINDER a corto raggio) ed aria-sup (missili AGM-84 SLAM-ER, AGM-88 HARM, AGM-154 JSOW) e bombe SDB GBU-39 su 11 punti d’attacco esterni, al posto dei 9 degli STRIKE EAGLE. L’Arabia Saudita siglò un accordo nel dicembre 2011 per l’acquisto di 84 F-15SA di nuova produzione e per l’aggiornamento di 70 (poi divenuti 68 per la perdita di 2 aerei) F-15S allo stesso standard, aggiornamento, quest’ultimo, che vede la partecipazione dell’azienda locale Alsalam Aerospace. Le consegne dei nuovi F-15SA sono partite nel dicembre del 2016 con i primi 4 aerei, ai quali se ne sono aggiunti 26 nel 2017 e i 13 del 2018 (4 a marzo e, i già citati consegnati a maggio e a luglio), per un totale di 43 F-15SA giunti in Arabia Saudita.


Condividi su: