LEONARDO
RID Articoli Mese
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 19-09-2018 Parte aggiornamento per gli F-16 greci data: a cura di:

Ufficializzando quanto comunicato la scorsa settimana, lunedì 17 settembre Lockheed Martin ha formalmente avviato il programma di aggiornamento per la flotta di 85 caccia multiruolo F-16 FIGHTING FALCON Block 52+ Advanced dell’Aeronautica greca nella variante Block 70/72 VIPER. Tale programma, rinviato più volte per la grave situazione economica del Paese, ha ottenuto l’approvazione finale lo scorso 28 aprile, quando il Governo americano ha accettato il piano decennale di pagamenti rateizzati (tetto massimo di 120 milioni di euro all’anno per i primi 5 anni e conclusione dei pagamenti entro il 2028) presentato dal Consiglio Difesa e Affari Esteri greco per l’avvio del programma, il cui valore è di 1,1 miliardi di euro. Gran parte del lavoro verrà effettuata in Grecia negli stabilimenti della Hellenic Aircraft Industry (HAI) di Tanagra e verrà svolto in un arco temporale di 4 anni, i primi due dei quali serviranno alle attività di progettazione e registrazione dei vari sistemi che verranno montati sui velivoli, mentre a partire dal terzo anno si partirà con l’installazione dell’upgrade sugli F-16, i cui equipaggi sosterranno un breve periodo di addestramento che verrà avviato nel corso del quarto anno. Il refit cambierà completamente le componenti sensoristiche, avioniche, comunicative ed offensive del velivolo (oltre 180 diversi tipi di armamento alloggiabili su 11 punti d’attacco), con la fusoliera che rappresenterà l’unico elemento di condivisione con il vecchio F-16. In particolare, i VIPER greci, come quelli bahreiniti in costruzione, monteranno un nuovo sistema radar AESA Northrop Grumman APG-83 SABR, un nuovo computer di missione modulare Raytheon, sistema di comunicazione dati Link-16, un nuovo sistema di navigazione inerziale/GPS LN260, una nuova antenna e trasponder IFF APX-126, suite di autoprotezione EW ASPIS II, sistema automatizzato anti collisione col terreno (GCAS), serbatoi conformali, sistema di visione e puntamento su casco del pilota JHMCS II ed abitacolo completamente digitalizzato, comprendente il nuovo schermo tattico ad altissima risoluzione 6x8 CPD (Central Pedestal Display). L’aggiornamento allo standard VIPER (o Block 70/72) consentirà agli F-16 greci di restare in servizio fino al 2048. Per quanto riguarda i restanti F-16C/D greci, i 38 caccia nella variante Block 50, dovrebbero essere in futuro refittati e portati allo standard Block 52+ Advanced, mentre i 32 F-16 Block 30, aerei che hanno circa 30 anni di servizio sulle spalle, dovrebbero essere in parte venduti (12 monoposto C) ed in parte mantenuti per la conversione operativa (20 biposto D).


Condividi su: