LEONARDOFincantieri
Viaggi RID
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 22-02-2019 Rafael presenta il nuovo missile ROCKS data: a cura di:

Durante il salone aeronautico Aero India 2019, in corso di svolgimento a Bangalore, l’azienda israeliana Rafael ha presentato per la prima volta il nuovo missile aria-sup a lungo raggio ROCKS. Secondo quanto comunicato dalla Rafael, il ROCKS rappresenta un’arma stand-off concepita per l’eliminazione di bersagli ad alto valore strategico, tanto fissi, quanto in movimento. Il missile, simile nella forma e nelle dimensioni al BLACK SPARROW, vettore bersaglio utilizzato nei test del sistema antibalistico ARROW, è alimentato da un motore a razzo a combustibile solido a singolo stadio. Come la famiglia di bombe di precisione SPICE, il sistema di guida è a doppio canale inerziale/GPS per la navigazione, mentre per la fase terminale di avvicinamento al bersaglio l’arma si avvale di un seeker elettro-ottico/infrarosso che, tramite l’algoritmo SM/ATA (Scene Matching/Automatic Target Acquisition) per l’elaborazione/riconoscimento delle immagini, confronta l’immagine proveniente in tempo reale dal seeker con i dati di riferimento caricati nella memoria del computer del missile in sede di pianificazione missione. Ciò consente un’elevata precisione anche in zone ad alta densità abitativa e in scenari caratterizzati da jamming sulle comunicazioni GPS. Il ROCKS può essere armato sia con testata a frammentazione che penetrante (il peso è, al momento, classificato) e, quindi, risulta efficace anche contro obiettivi sotterranei. Oltre alle caratteristiche stand-off del missile, che permettono il lancio dal velivolo mantenendo quest’ultimo al di fuori della portata delle difese aeree nemiche, l’esposizione dell’aereo lanciatore è ridotta anche dall’elevata velocità del missile nella sua traiettoria verso il bersaglio. Come nel caso del peso della testata esplosiva, anche portata e velocità del ROCKS non sono ancora state rese note, ma la prima dovrebbe aggirarsi intorno ai 300 km, mentre riguardo alla velocità è certo che si tratti di un missile supersonico. Quello che, invece, ha comunicato la Rafael è che il missile ha completato la fase di sviluppo, test e successiva certificazione su caccia F-16I SUFA (in grado di trasportare 4 missili ROCKS), ed è in attesa di entrare nella fase finale di qualifiche, fase che verrà completata in base ai requisiti del cliente di lancio che, oltre ad Israele, potrebbe includere l’Aeronautica indiana, già grande utilizzatrice di missili israeliani (DERBY, POPEYE, PYTHON).


Condividi su: