LEONARDOFincantieri
Viaggi RID
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 19-03-2019 Aerei da guerra elettronica per Ankara 4 Bombardier GLOBAL 6000 saranno trasformati in Stand-Off Jammer data: a cura di:


La Presidenza Turca dell'Industria della Difesa (SSB) ha comunicato il 15 marzo scorso di aver ricevuto 2 Bombardier GLOBAL 6000 freschi di fabbrica. I velivoli sono stati consegnati alla Turkish Aerospace Industries (TAI) che li modificherà in aerei da guerra elettronica HAVA SOJ (per Stand-Off Jammer). L'azienda turca Aselsan è Prime Contractor per il progetto ed è responsabile del sistema di missione.

Il Ministero della Difesa turco aveva siglato il contratto con Aselsan il 9 agosto scorso: in totale sono richiesti 4 velivoli, di cui il primo da consegnarsi nel 2023.

Le modifiche al velivolo saranno piutttosto estese, visto che bisognerà creare spazi per l'installazione del payload di missione, ed in particolare per le varie antenne per Electronic Support Measure (ESM) ed Electronic Counter Measure (ECM). Il sistema ESM integrato servirà a localizzare radar e comunicazioni avversarie, che saranno poi disturbate con la generazione d'interferenze. In particolare al velivolo sono attribuite capacità di jamming da lunga distanza (stand-off jamming) che gli consentono di mantenersi al di fuori del raggio d'azione delle difese avversarie.

Aselsan svilupperà i sistemi HAVA a partire da quanto già prodotto per i sistemi terrestri KORAL e KARA, trasportati su veicoli pesanti. La Turchia lavora già da alcuni anni sul programma GOLGE (ombra), da cui HAVA proviene. La Request For Information risale al 2015 e inizialmente anche Airbus e Leonardo erano state considerate.

La Turchia spera di esportare l'HAVA verso paesi amici come il Pakistan.


Condividi su: