LEONARDO
Viaggi RID
Argomento Selezionato: Industria
anteprima logo RID Israele approva l’acquisto di elicotteri CH-53K

Il Governo israeliano ha ufficialmente approvato il contratto per l’acquisizione di una dozzina elicotteri da trasporto pesante Lockheed Martin/Sikorsky CH-53K KING STALLION per l’Aeronautica. L’annuncio segue l’iter avviato lo scorso luglio con l’approvazione, da parte del Dipartimento della Difesa USA, della possibile vendita di 18 velivoli per 3,4 miliardi di dollari. In realtà, il Governo israeliano al momento ha garantito la copertura finanziaria necessaria all’acquisto di 12 elicotteri, pari a circa 2,4 miliardi di dollari, cifra che comprende la fornitura quinquennale del classico pacchetto di supporto addestrativo, manutentivo e tecnico. È probabile che l’acquisizione dei restanti 6 KING STALLION venga formalizzata con un nuovo contratto verso la fine del 2022. L’acquisto dei nuovi CH-53K - preferito al Boeing CH-47F CHINHOOK - si rende necessario per sostituire gli attuali CH-53D YASUR, in servizio dal 1969. La comunalità dell’infrastruttura logistica e tecnica degli YASUR e dei KING STALLION ha sicuramente giocato un ruolo fondamentale nella scelta del CH-53K rispetto al concorrente. Come da prassi consolidata, i CH-53K israeliani saranno equipaggiati con sistemi di produzione locale, alcuni dei quali verranno integrati già durante la fase di assemblaggio negli USA, mentre altri verranno montati una volta che i KING STALLION giungeranno in Israele. Tra i primi dovrebbero esserci la suite di autoprotezione EW e i nuovi caschi destinati ai piloti, entrambi sviluppati dalla Elbit, mentre tra i sistemi che verranno integrati in Israele dovrebbero esserci la suite di comunicazione, datalink incluso. Le consegne degli elicotteri dovrebbero partire nel 2023 e concludersi nel 2025.

Seguiteci sul nostro Canale Telegram.

anteprima logo RID L’Aeronautica Canadese esclude l’F/A-18E/F dal Future Fighter Capability Project

Il 1o dicembre il Public Services and Procurement Canada (PSPC) ha confermato che l’F/A-18E/F è stato eliminato dal progetto Future Fighter Capability Project lanciato nel 2017, con lo scopo di trovare un sostituto per la flotta di CF-18 HORNET della Royal Canadian Air Force (RCAF). Precedentemente il Canada, sotto l'amministrazione Trudeau, aveva cancellato l’acquisizione dell’F-35, nonostante a luglio abbia pagato altri 71 milioni di dollari per lo sviluppo del caccia, e aveva indetto una nuova gara per 88 nuovi caccia, con consegne previste a partire già dal 2025, gara che, per assurdo, potrebbe vincere proprio l’F-35. Infatti, ad oggi, dopo l’esclusione dell’F/A-18E/F, i due candidati rimanenti sono il Saab GRIPEN E e il Lockheed Martin F-35A LIGHTNING II. In attesa del vincitore della gara, la RCAF ha acquistato 18 F/A-18A/B di seconda mano della Royal Australian Air Force (RAAF).

Seguiteci sul nostro Canale Telegram.

anteprima logo RID Accordo G2G per la fornitura di 18 AW-169M alle FA austriache

Il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini ha firmato a Roma con la controparte austriaca Klaudia Tanner un documento preliminare dell’accordo G2G per la fornitura di 18 AW-169M per le Forze Armate austriache. Il documento avvia la fase che porterà alla sottoscrizione dell’accordo entro il 20 dicembre, successivamente alla firma del contratto di acquisizione entro la metà di gennaio, al fine di consegnare il primo elicottero per dicembre 2022. Il presente accordo fa parte di uno schema più grande delineato nella Direttiva per la Politica Industriale della Difesa di quest’anno, ed è il secondo dopo quello siglato con la Slovenia il 17 novembre per la fornitura di un C-27J.

Seguiteci sul nostro Canale Telegram.

anteprima logo RID La versatilità dell’AW149

L’AW149, versione militare dell'AW189, è un elicottero multiruolo di ultima generazione progettato da Leonardo. Tale elicottero è in gara per soddisfare il requisito della RAF per il rimpiazzo degli obsoleti SA 330 PUMA. Nel caso in cui l’AW149 fosse il vincitore, la sua produzione verrebbe trasferita dallo stabilimento di Vergiate a quello inglese di Yeovil.

Seguiteci sul nostro Canale Telegram.

anteprima logo RID 80 RAFALE F4 per gli EAU

La visita del Presidente francese Emmanuel Macron in Arabia Saudita, Qatar ed Emirati Arabi Uniti è stata l’occasione per piazzare uno storico ordine per 80 RAFALE F4 agli EAU. Alla presenza del Presidente francese e dello sceicco Mohammed bin Zayed Al-Nahyane, principe ereditario di Abu-Dhabi e vicecomandante delle FA degli Emirati Arabi Uniti, Eric Trappier, CEO di Dassault Aviation, ha firmato con Tareq Abdul Raheem Al-Hosani, Presidente e AD del Consiglio economico Tawazun (responsabile del procurement), un contratto storico per l'acquisizione di 80 RAFALE allo standard F4 per la United Arab Emirates Air Force & Air Defence (UAE AFD). Gli Emirati Arabi Uniti saranno il primo utente al di fuori della Francia ad utilizzare la versione F4. Precedentemente, la versione F4 sembrava destinata alle sole FA francesi, destinando la versione F3R all’export, ma la politica di vendita deve essere cambiata, forse per via della succulenta prospettiva di vendita (vedi anche RID 05/2020). Nel suo comunicato ufficiale, Dassault Aviation descrive questo contratto come “il culmine di oltre 45 anni di un rapporto di fiducia tra gli Emirati Arabi Uniti e Dassault”. In effetti, gli EAU sono un cliente tradizionale di Dassault ed opera una flotta di circa 62 MIRAGE 2000-9, la cui modernizzazione è stata lanciata due anni fa. Questo contratto è un'ottima notizia per la Francia e la sua industria aeronautica, un intero ecosistema di 400 aziende, grandi e piccole, che contribuiscono al RAFALE. L’intera filiera beneficerà di una continuità produttiva di circa 10 anni grazie a questa commessa e agli altri ordini export e nazionali recentemente piazzati (gli EAU diventeranno il sesto paese utilizzatore). Questo contratto, il più grande mai ottenuto dall'industria aeronautica francese nel settore dei caccia, rafforzerà la base industriale nazionale anche in vista dello SCAF, accrescendo ulteriormente il peso di Parigi (già piuttosto forte) in seno al consorzio trinazionale.

Seguiteci sul nostro Canale Telegram.

anteprima logo RID La Croazia acquisisce 12 RAFALE usati dalla Francia

La scorsa settimana, durante la visita del Presidente Macron in Croazia, il Ministro della Difesa Mario Banozic, insieme alla controparte francese, ha firmato un contratto, dal valore di 999 milioni di euro, per l’acquisizione di 12 RAFALE F3-R di seconda mano dell'Aeronautica Francese. L’acquisizione del caccia francese manderà in pensione gli obsoleti MiG-21 di origine sovietica, mentre la consegna dei primi 6 velivoli è prevista a partire dal 2024. Il contratto comprende anche la fornitura di sistemi d’arma, pezzi di ricambio, logistica e addestramento. L’Aeronautica Francese invece sostituirà i RAFALE prelevati dalla propria linea con altrettanti 12 esemplari a partire dal 2023.

Seguiteci sul Canale Telegram

  1 2 3 4 5 6 7 8 Next >>