LEONARDOFincantieri
Viaggi RID
Notizie a cura di RIDlogo RID
anteprima logo RID AW-169M per l’Austria

Il Ministero della Difesa austriaco ha ufficialmente annunciato l’acquisto di 18 elicotteri Leonardo AW-169M. La commessa, che dovrà essere contrattualizzata nei prossimi 6 mesi ha un valore di 300 milioni di euro. La prima macchina dovrebbe essere consegnata a metà 2020. Gli AW-169M rimpiazzeranno gli ALOUTEE III attualmente in servizio per compiti di collegamento e utility. L’Austria diventa così il primo cliente export per la variante militare dell’AW-169, dopo che questa in Italia è stata ordinata da Guardia di Finanza, Carabinieri ed Esercito.

anteprima logo RID Meno F-35 per il Regno Unito?

In vista della nuova Strategic Defence and Security Review (SDSR), si fanno sempre più insistenti le voci di un taglio da parte del Regno Unito agli acquisti di F-35. Londra vorrebbe così ridimensionare l’impegno finanziario sul caccia di Lockheed Martin per stornare le risorse così liberate sul TEMPEST, da sviluppare in cooperazione con Svezia e Italia. Al momento, ricordiamo, il Regno Unito ha ordinato 48 F-35B ed ha in programma l'acquisizione di un totale di 138 esemplari. Difficile, però, ipotizzare un taglio della metà dei velivoli, come apparso anche sulla stampa italiana, considerando il robusto coinvolgimento dell’industria britannica nel programma F-35, in particolare con Rolls Royce, responsabile del Lift System dell’F-35B, e BAE Systems, responsabile di importanti componenti strutturali dell’aereo – fusoliera posteriore, stabilizzatori orizzontali, ecc. - e della complessa suite di guerra elettronica del velivolo con la sua diramazione nordamericana. Più logico, dunque, sarebbe pensare ad una riduzione maggiormente contenuta e, magari, ad una rimodulazione con l’acquisto di un certo numero di F-35A, più costo-efficaci per le esigenze complessive della RAF. Rispetto all’F-35B, infatti, l’F-35A ha più autonomia e carico bellico, ad un costo inferiore.

anteprima logo RID Il Comandante della Divisione “Vittorio Veneto” in visita alla Brigata Folgore

Nei giorni scorsi il Generale di Divisione Angelo Michele Ristuccia, Comandante della Divisione “Vittorio Veneto” ha incontrato il personale della Brigata Paracadutisti Folgore a Livorno.

anteprima logo RID Boeing, Honeywell e Rolls-Royce Deutschland raggiungono accordo per la manutenzione dei motori del CH-47 Chinook

Boeing, Honeywell Aerospace e Rolls-Royce Deutschland Ltd. hanno raggiunto un accordo per fornire supporto al motore T-55 qualora governo tedesco dovesse selezionare il CH-47 Chinook per il requisito dell’elicottero da carico pesante Schwerer Transporthubschrauber (STH).

anteprima logo RID Gli USA militarizzano Palau contro la Cina

Durante la visita del Segretario della Difesa Americano Mark Esper nel piccolo arcipelago dell’Oceano Pacifico, il Presidente dello Stato di Palau, Thomas Remengesau, ha annunciato la comune volontà di incrementare la presenza di truppe americane, in particolare Marines, nel prossimo futuro. Le strette relazioni diplomatiche tra gli Stati Uniti e Palau sono state formalizzate nel 1994, con la firma di un Compact of Free Association, in cui gli stessi USA si sono impegnati nel garantire la difesa nazionale del piccolo arcipelago nei pressi delle Filippine. A seguito della visita del Segretario Esper, tale accordo verrà modificato con un notevole incremento in termini di personale e di investimento di risorse. In visione anti-Cina, l’arcipelago in questione, costituito da più di 300 isole, offre dei non trascurabili vantaggi: posizionato fuori dalla portata dei maggiori sistemi d’arma a lungo raggio cinesi, questo gruppo di isole rappresenta la perfetta immagine di Expeditionary Advanced Base Operations (EABO) teorizzata dal Generale Berger, Comandante dello USMC. Secondo questa dottrina, le EABO dovranno ospitare aliquote contenute e mobili di Marines, tanto da non costituire un bersaglio permanente e pagante, pronte a implementare bolle antinave e antiaeree; con l’ulteriore capacità di poter rifornire unità navali in piena ottica DMO (Distributed Maritime Operations). Le autorità militari americane hanno però tenuto a precisare che l’eventuale presenza di forze Marines su Palau, posizionato a circa 2700 miglia dalle coste cinesi, non costituisce una minaccia a Pechino, in quanto fuori portata da ogni sistema d’arma dei Marines. Tuttavia, lo stesso arcipelago può giocare un fondamentale ruolo nel caso in cui la Cina decida invece di “allargare i propri orizzonti”, soprattutto con il suo nuovo, e ogni giorno più temibile, strumento aeronavale. Proprio in questo periodo, la rotazione annuale di forze USMC su Palau, chiamata Task Force KOA MOANA, operante sotto il Comando della I Marine Expeditionary Force, ha ultimato la riparazione dell’aeroporto di Angaur, originariamente costruito proprio dalle forze americane per supportare la battaglia dell’isola di Peleliu, durante la Seconda Guerra Mondiale. Dopo solo 7 giorni di lavoro, quest’ultimo aeroporto è stato dichiarato ufficialmente idoneo per l’impiego di velivoli C-130 HERCULES ed in grado di garantire oltre che la flessibilità logistica dello strumento militare nell’area, anche la possibilità per l’isola di far atterrare velivoli turistici ed implementare cosi l’economia della piccola isola e dell’arcipelago stesso. Come viene definita negli ambienti anglofoni, una win-win situation.

anteprima logo RID Varato il primo OPV per il Qatar

Alla presenza del Ministro della Difesa Lorenzo Guerini, del vice Primo Ministro e Ministro della Difesa dello Stato del Qatar Khalid bin Mohammed Al Attiyah, del Capo di Stato Maggiore della Marina del Qatar Maj. Gen. Abdulla Hassan Al Suleiti, del Capo di Stato Maggiore della Marina Amm. Giuseppe Cavo Dragone, accolti dal Presidente e dall’Amministratore Delegato di Fincantieri Giampiero Massolo e Giuseppe Bono, si è svolto oggi presso lo stabilimento di Muggiano (La Spezia) il varo tecnico del primo dei 2 OPV per la Marina del Qatar. La nave è stata denominata MUSHERIB . Il varo, avvenuto in forma privata e nella piena osservanza di tutte le prescrizioni sanitarie vigenti, è stato preceduto dal taglio della prima lamiera dell’unità SUMAYSIMAH, quarta corvetta/fregata leggera classe DOHA. MUSHERIB e DOHA, assieme ad una LPD polivalente con capacità anti-balistiche, fanno parte del programma per la costituzione della flotta della Marina del Qatar, per un totale di 7 navi. Programma che rappresenta il cardine della strategica cooperazione politico-militare tra l’Italia e lo Stato del Golfo. Il MUSHERIB, che verrà consegnato nel 2022, è stato progettato in accordo al regolamento RINAMIL for Fast Patrol Vessel (FPV) e sarà un’unità altamente flessibile con capacità di assolvere a molteplici compiti che vanno dal pattugliamento, al ruolo di nave combattente. Ha una lunghezza di circa 63 m, una larghezza di 9,2 m, una velocità massima di 30 nodi, ed un equipaggio di 38 effettivi. L’impianto di propulsione comprende 4 eliche a passo variabile, 2 a dritta e 2 a sinistra, ciascuna in linea con un motore diesel di propulsione. Inoltre, l’unità potrà impiegare un RHIB (Rigid Hull Inflatable Boat), imbarcato tramite una gru poppiera. Approfondimenti su RID 11/20.

  1 2 3 4 5 6 7 8 Next >>