LEONARDO
Viaggi RID
Notizie a cura di RIDlogo RID
anteprima logo RID Missili aria-sup per il BLACKHAWK cinese

Stando ad alcune immagini apparse negli ultimi giorni del 2020, l’elicottero utility cinese Harbin Z-20 - praticamente una semi-copia del BLACKHAWK americano - sarebbe in grado di trasportare missili aria-sup. 

anteprima logo RID RUAV russo anti-drone

L’agenzia di stampa russa RIA Novosti, citando una fonte delle Forze Armate, ha confermato che la Russia sta sviluppando due versioni di droni elicottero RUAV con lo specifico ruolo di supportare i sistemi d’arma antiaerei contro la minaccia di altri UAV o loitering ammunitions (droni kamikaze). 

anteprima logo RID TEMPEST, Italia firma MoU trilaterale

Il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini ha sottoscritto insieme al Segretario di Stato per la Difesa del Regno Unito Ben Wallace e della Svezia Peter Hultkvist, un MoU (Memorandum of Understanding) che disciplina i principi generali per una collaborazione paritaria tra i 3 Paesi nell’ambito del programma per il sistema di combattimento aereo del futuro TEMPEST. L’accordo riguarda tutte le attività comprese la ricerca, lo sviluppo preliminare e gli studi di concetto, e sarà seguito da un Project Arrangement e dallo sviluppo di dettaglio, Full Development, che dovrebbe partire nel 2025. Ulteriori dettagli su RID 2/21.

anteprima logo RID Firmato il contratto per altre CENTAURO II

E' stato firmato oggi il contratto per la fornitura all'EI di altre blindo pesanti CENTAURO II.

Oggi il CIO, la società consortile tra Iveco Defence Vehicle e Leonardo, design authority del mezzo, ha sottoscritto il contratto con la Direzione degli Armamenti Terrestri (DAT) di Segredifesa per la fornitura di 96 blindo pesanti CENTAURO II (86 mezzi più 10 in opzione) all'Esercito Italiano. Si tratta della seconda tranche di mezzi, che si aggiunge alla prima da 10 veicoli (in consegna), per un programma relativo a 150 CENTAURO II . Le prime consegne di questa seconda serie di blindo pesanti sono previste nel 2023.

Ulteriori dettagli sui prossimi numeri di RID.

anteprima logo RID Tendenze operative e tecniche dei prossimi aerei da caccia

In Europa sono stati lanciati 2 programmi per 2 nuovi aerei, anzi 2 “sistemi aerei” da combattimento (come sarebbe meglio definirli), e anche negli USA si sta concretizzando un programma similare. Altre nazioni, come il Giappone, la Corea del Sud, la Turchia e l’India perseguono i propri programmi nazionali, che sono però più centrati sulla realizzazione di velivoli più tradizionali. Dalle informazioni disponibili sui nuovi aerei, informazioni spesso ancora indefinite, circa i requisiti operativi da soddisfare riguardo alle scelte di progetto e relativamente alle loro caratteristiche tecniche, si possono rilevare similitudini e differenze sulle quali è interessante effettuare una prima analisi. Recentemente abbiamo già parlato (vedi RID 9/2020 pag. 20) del “sistema” FCAS/SCAF (Future Combat Air System/Systeme de Combat Aérien Futur) in sviluppo in Francia, Germania e Spagna, caratterizzato non da un singolo aereo ma da un sistema comprendente diversi aerei/piattaforme sia pilotate che non. Programma quindi molto diverso dal tradizionale sviluppo di un aereo da combattimento, in genere con capacità multiruolo e basato su una singola piattaforma pilotata. Questo originale concetto è in effetti alla base anche del programma TEMPEST lanciato dagli Inglesi e a cui partecipano Svezia e Italia, come pure all’ormai definito programma dell’USAF NGAD (Next-Generation Air Dominance). Il programma giapponese Mitsubishi F-X (la sigla definitiva probabilmente sarà F-3) si differenzia invece per essere decisamente orientato al ruolo aria-aria e alla difesa aerea a lungo raggio. Anche per questo velivolo si parla comunque della possibilità di affiancargli altre piattaforme non pilotate, cioè tipo UAS (Unmanned Aircraft Systems). Dalle indicazioni disponibili sembra che, diversamente dagli altri programmi nazionali, si possano considerare come un classico sviluppo di un aereo da combattimento multiruolo, sia pure di nuova generazione, anche se non si può escludere che successive evoluzioni prendano la via di un affiancamento all’aereo base di droni più o meno sofisticati.

anteprima logo RID Russia, consegnato il primo Su-57 FELON di serie

A quasi 11 anni esatti dal suo primo volo, lo scorso 25 dicembre l’Aeronautica russa ha finalmente ricevuto il primo esemplare del caccia multiruolo di nuova generazione Su-57 FELON prodotto in serie.

  1 2 3 4 5 6 7 8 Next >>