LEONARDOFincantieri
Viaggi RID
Notizie a cura di RIDlogo RID
anteprima logo RID Solo USA per l'elicottero tedesco

Oltre 10 anni di sogni franco-tedeschi per un programma congiunto non hanno portato a niente. 

anteprima logo RID Vola con pilota MM il secondo F-35B italiano

Il secondo F-35B della Marina Militare ha inziato presso lo stabilimento di Cameri i voli con a bordo un pilota della Marina Militare. Il velivolo raggiungerà poi il primo F-35B della MM presso la base dei Marines di Beaufort, nella Carolina del Sud (USA), per addestramento e test.

anteprima logo RID Il PICOSAR sui RUAV UMS SKELDAR V-200 delle FA canadesi

Leonardo ha annunciato la firma di un contratto multimilionario con il prime contractor QinetiQ per la fornitura di un certo numero di radar AESA PICOSAR che equipaggeranno i RUAV delle FA canadesi UMS Skeldar V-200. Grazie alle dimensioni estremamente compatte, il PICOSAR è ideale per essere installato su UAV e RUAV garantendo allo stesso tempo alte prestazioni. Con il PICOSAR, prodotto nello stabilimento Leonardo di Edinburgo, gli operatori avranno a disposizione una vasta gamma di funzionalità, tra cui la generazione di immagini ad alta risoluzione ad apertura sintetica (SAR, Syntetic Aperture Radar) e informazioni sui movimenti di bersagli a terra (GMTI, Ground Movement Target Indication), offrendo un'efficace mappatura e capacità di sorveglianza nell’ambito di missioni ISTAR. Ulteriori dettagli su RID 7/19.

anteprima logo RID Il Giappone spinge forte sull’F-35

Durante la sua visita ufficiale in Giappone, il Presidente Trump ha confermato che Tokyo acquisterà altri 105 caccia multiruolo stealth di 5ª generazione nelle varianti F-35A/B LIGHTNING II, numero che consentirebbe alla nazione nipponica di possedere la più grossa flotta di JSF dopo quella statunitense. Tali aerei fanno parte della voce presente nell’ultimo budget per la difesa giapponese, pubblicato lo scorso dicembre, in cui si prevede, appunto, l’acquisizione di ulteriori 105 F-35. Le consegne dovrebbero terminare entro il 2028 con la stragrande maggioranza degli apparecchi che dovrebbe essere assemblata da Lockheed Martin a Fort Worth e non nella FACO Mitsubishi di Nagoya. Questi velivoli affiancheranno i 42 F-35A già ordinati da Tokyo e la flotta raggiungerà dunque un totale di 146 apparecchi, dei quali 104 nella variante F-35A e 42 nella versione STOVL F-35B. Riguardo ai primi, 13 F-35A risultano già consegnati al 302° Squadrone dell’Aeronautica giapponese - con 12 aerei operativi dopo la perdita di un velivolo precipitato nel Pacifico lo scorso 9 aprile. Passando agli F-35B, i 42 esemplari, inseriti interamente nel gruppo dei nuovi 105 previsti dall’ultimo budget della difesa e annunciati da Trump, dovrebbero essere destinati alla Marina per essere impiegati – a partire dal 25/26 - sulle 2 unità tuttoponte multiruolo classe IZUMO, come aveva già lasciato intendere il Ministro della Difesa Takeshi Iwaya lo scorso novembre. Le navi, pur essendo già predisposte all’utilizzo dei velivoli, dovrebbero comunque sottoporsi ad un periodo di fermo per consentire i necessari allestimenti (ALIS, software) e modifiche strutturali (rinforzo e trattamento del ponte di volo ed eventuale ski-jump, per quanto quest’ultimo non sia strettamente necessario per il decollo degli F-35B).

anteprima logo RID Lockheed Martin lascia la gara FFG(X)

Lockheed Martin ha annunciato la propria decisione di lasciare come prime contractor la gara dell’US Navy per l'acquisizione di una nuova fregata. Nell’ambito del programma, noto come FFG(X), Lockheed Martin correva con un’evoluzione della sua LCS classe FREEDOM, simile alla MMCS per la Marina Saudita, in partnership con Fincantieri che, ricordiamo, produce la classe FREEDOM presso i suoi cantieri di Marinette Marine nel Wisconsin. Restano, pertanto, in gara la stessa Fincantieri, con un’evoluzione della FREMM, Austral USA, che propone un derivato della LCS INDEPENDENCE, HHI, con una variante del cutter alturiero classe LEGEND, e General Dynamics, che offre in partnership con Navantia una variante delle fregate F-100. Lockheed Martin, tuttavia, continuerà ad avere un ruolo importante considerando che molti equipaggiamenti di fornitura governativa che andranno a bordo del progetto selezionato sono di propria produzione, a cominciare dal CMS COMBATSS-21 e dal lanciatore a celle verticali Mk41. La motivazione addotta da Lockheed Martin per la decisione è stata che il design FREEDOM sarebbe tirato al massimo per soddisfare il requisito e accogliere tutte le capacità richieste. Del resto la MARINA Americana vuole una fregata vera e propria e non un’unità multimissione litoranea “ingrassata”. Nelle prossime settimane è attesa una RFP (Request For Proposal) definitiva e l’assegnazione è prevista nel 2020.

anteprima logo RID Trentadue F-35 per la Polonia

La Difesa polacca ha ufficialmente inviato al Pentagono e Lockheed Martin una richiesta di acquisizione per la fornitura di 32 caccia multiruolo F-35A. Oltre che l’acquisto in FMS dei velivoli, la richiesta comprende anche supporto logistico e training. Con l’Aeronautica Polacca gli F-35 rimpiazzeranno i MiG-29 ed i Su-22 attualmente in servizio.

  1 2 3 4 5 6 7 8 Next >>