LEONARDO
Viaggi RID
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 18-02-2019 Passi avanti per il sottomarino atomico brasiliano data: a cura di:

È iniziata l’11 febbraio la Fase C per l’ambizioso programma destinato a far entrare la Marina Brasiliana nel ristretto club nucleare, con un sottomarino d’attacco ribattezzato ALVARO ALBERTO. Già a dicembre era stato siglato un accordo preliminare tra il Coordinamento per lo sviluppo del sottomarino atomico (COGESN) e la società francese Naval Group, che fornisce il supporto all’impresa, nell’ambito del maxi contratto da quasi 10 miliardi di dollari, per la costruzione su licenza di 4 sottomarini convenzionali SCORPENE (classe RIACHUELO, in costruzione dal 2010). La Fase C del programma Submarino com Propulsão Nuclear Brasileiro (SN-BR) è l’ultimo passo prima dell’avvio della costruzione del battello, e riguarda la progettazione di dettaglio della nuova unità, che si ispira a SCORPENE e BARRACUDA. La Fase D, con l’inizio dei lavori, dopo i molti ritardi accumulatisi, è prevista per il 2022, con il varo per il 2029 e l’avvio delle prove nel 2030.


Condividi su: