LEONARDO
Viaggi RID
logo RIDa cura della Rivista Italiana Difesa
RID - Rivista Italiana Difesa 04-02-2021 Il Long Range USV dell’USMC data: a cura di:

Il cantiere navale Metal Shark, basato nello Stato americano della Louisiana, ha annunciato di essere stato selezionato dallo US Marine Corps per lo sviluppo e la costruzione del suo Long Range Unmanned Surface Vessel (LRUSV). Il requisito operativo nasce dall’esigenza dei Marines di dotarsi di una piattaforma di superficie senza pilota, a lunga autonomia, in grado di supportare le truppe a terra ingaggiando bersagli marittimi e terrestri tramite l’utilizzo di loitering munitions, anche note con il termine di droni kamikaze. La letale caratteristica di queste ultime è quella di poter rimanere in volo per un lungo periodo di tempo alla ricerca del proprio target, o di un possibile target di opportunitá, prima di ingaggiarlo letalmente. Secondo quanto dichiarato alla stampa specialistica americana, il LRUSV, che si prevede di una lunghezza di circa 11 m, oltre a dover essere integrato con il resto dei sensori e sistemi d’arma dell’US Navy e dei Marines, dovrà avere anche la capacità di operare in collaborazione con altri natanti e sviluppare anche dei profili di attacco definiti “a sciame”. Oltre a rappresentare un ottima piattaforma per funzioni ISR (Intelligence, Surveillance and Reconnaissance), uno sciame di LRUSV, una volta assegnata la missione, avrà la possibilità di scovare e neutralizzare i propri bersagli decidendo quale sistema, a sua volta unmanned, utilizzare per l’ingaggio e rientrare presso la propria base o un unità maggiore al compimento della missione stessa. Le aspettative di impiego di questa piattaforma sono però ancora a più ampio spettro, secondo quanto dichiarato infatti dal Tenente Generale Eric Smith, alla guida del Marine Corps Combat Development Command, il LRUSV potrà pure essere facilmente configurato per il trasporto truppe o logistico, agire da esca, e rimanere in mare agendo da sentinella per la continua raccolta di informazioni e di allarme, il tutto richiedendo un controllo e risorse umane, veramente limitati. Secondo quanto aggiunto, lo USMC si aspetta un ingresso in servizio del LRUSV tra i Fiscal Years 2025 e 2027. La stessa Metal Shark è stata selezionata anche da US Navy e Coast Guard per fornire alcune piattaforme da testare in risposta ai rispettivi requisiti operativi unmanned.


Condividi su: